Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo (Ippocrate)

L'esperto risponde

L'esperto risponde e' un servizio gratuito di consulenza online in questa sezione puoi consultare l'archivio di risposte ed inviare un quesito direttamente all'esperto, se hai un dubbio o un problema da sottoporre. Segui le istruzioni e accedi al servizio.

E' utile abolire il pane?

Angela ha chiesto:

Sto seguendo una dieta ipocalorica poichè devo perdere un pò di peso, circa 5 Kg così mi hanno detto, ho iniziato questa dieta da circa una settimina, però in realtà non mi trovo molto bene, perchè in questa dieta è previsto che non devo consumare il pane! Ma per perdere peso è davvero necessario rinunciare completamente al pane?


Risposta:

No, perché secondo le regole della scienza dell’alimentazione i carboidrati devono fornire la metà delle calorie, proprio perché sono la principale fonte di energia per il nostro organismo. Piuttosto occorre equilibrare la quantità con gli altri cibi che contengono amido (pasta, riso, legumi e patate).
L’importante è che il pane sia costituito da ingredienti semplici e naturali (acqua, lievito e farina), invece se viene prodotto con farina 00 e addizionato di grassi e latte il potere calorico aumenta.

Lo zucchero provoca il diabete?

Anonimo ha chiesto:

Insomma, lo zucchero nuoce alla salute, provoca il diabete.
Perché lo stato non ci protegge proibendone la vendita?


Risposta:

Non è mai stato dimostrato che lo zucchero sia la diretta causa di malattia diabetica.Sarà poi l’eccesso calorico (e non lo zucchero) a causare l'obesità che, protratta per anni, faciliterà nei soggetti geneticamente predisposti la comparsa del diabete di tipo 2, non insulino-dipendente.Per i dolci, però, il discorso è più complesso perché non si fanno soltanto con lo zucchero e la farina ma richiedono anche latte, uova, grassi e talvolta altri ingredienti ipercalorici, per esempio cacao, noci, mandorle e canditi.

E' vero che la cottura delle carni alla griglia e' pericolosa per la salute?

Tonino ha chiesto:

E' vero che la cottura delle carni alla griglia e' pericolosa per la salute?


Risposta:

Dipende dal tipo di griglia che viene utilizzato, per garantire una maggiore sicurezza è bene utilizzare griglie che permettono il controllo della temperatura. Il pericolo che la carne venga carbonizzata è più frequente nelle cotture su barbecue a carbone o a legna, in cui è più difficile controllare la temperatura e in cui l’esposizione al calore è molto variabile da zona a zona dello stesso barbecue. Bisogna scartare le parti carbonizzate e ripulire accuratamente la griglia dopo l’uso.Quindi con la dovuta attenzione ed un’attenta igiene non vi sono particolari pericoli, piuttosto, se ben condotte, le cotture alla griglia, sono piuttosto sane, evitano di aggiungere grassi, anzi viene anche perso durante la cottura.

Perche' la maggior parte dei cibi deve essere cotta prima di essere mangiata?

Barbara ha chiesto:

Perche' la maggior parte dei cibi deve essere cotta prima di essere mangiata?


Risposta:

Ci sono diversi motivi per cui è importante procedere alla cottura dei cibi, innanzitutto per migliorare la digeribilità di alcuni composti, che grazie alla cottura vengono modificati e trasformati, in modo tale da essere assimilati meglio dall’organismo. Con la cottura si hanno anche delle garanzie igieniche, poiché vengono eliminati in parte batteri e microrganismi ii esso contenuti. E per ultimo ma non meno importante, per ragioni di gusto, infatti durante la cottura avvengono trasformazioni chimiche di molti componenti dei cibi che sviluppano sapori molto particolari e gradevoli.

Che differenza c'e' tra prodotto congelato e surgelato?

Maria ha chiesto:

Mi hanno detto di si, ma non capisco cosa ci sia di diverso...


Risposta:

Il congelamento avviene a temperature sotto lo zero ed in un periodo di tempo piuttosto prolungato (anche alcune ore a secondo la grandezza del pezzo da congelare). In queste condizioni alcuni tessuti, ad esempioquelli vegetali, perdono la loro consistenza per rottura delle cellule che li compongono. Infatti una volta scongelato il prodotto si presenta molle.La surgelazione avviene in pochi minuti e a temperature bassissime – 30 / - 40°C. Ciò garantisce la perfetta integrità dei tessuti e quindi anche il risultato qualitativo del prodotto dopo lo scongelamento.

Il pesce surgelato e' uguale a quello fresco?

Maria ha chiesto:

Buonasera, mangio spesso pesce congelato tipo sogliola bastoncini ecc, e si sa che il pesce è ottimo x tante cose tra cui l'omega 3... allora mi chiedevo se mangiare quello congelato apporta le stesse sostanze nutritive di quello fresco?

Grazie


Risposta:

Non vi sono particolari differenze dal punto di vista nutrizionale fra il pesce fresco o surgelato. La surgelazione può provocare invece la perdita di alcune qualità organolettiche (aromi e sapori tipici del pesce fresco). Si verifica anche una riduzione della morbidezza delle carni che perdono un poco di elasticità, pur mantenendo una facile masticabilità rispetto alle altre carni.

Pagina Precedente Pagina Successiva